Phonocut: il ritorno al vinile

vinile phonocut

Che cosa c’è di meglio di un po’ di musica per rilassarsi a fine giornata? Forse ascoltare le canzoni del nostro gruppo o artista preferito su un bel vinile con tutto il fascino del classico!

È innegabile che, ormai da qualche anno, c’è un ritorno al vinile che raccoglie tanti nuovi appassionati ed anche i gruppi più recenti fanno uscire i loro nuovi album in questo formato “retrò”.

Pensate che addirittura band degli anni Ottanta, come i Cirith Ungol di chiara ispirazione tolkeniana, hanno ristampato i loro album sia in vinile che in audiocassetta!

Naturalmente per accogliere tutta questa musica sono ritornati sugli scaffali i nuovi lettori che mischiano digitale ed analogico, ma non sarebbe bello poter registrare da soli la propria musica su vinile?

Insomma, un modo come un altro per ricreare quelle magiche atmosfere degli studi di registrazione come i celebri Abbey Road Studios. Non preoccupatevi perché da oggi potrete farlo anche voi grazie a Phonocut!

Phonocut: che cos’è?

In poche parole si tratta di un apparecchio in grado sia di riprodurre che di registrare musica con la semplice pressione di un tasto. Non occorrerà dunque che vi rinchiudiate in uno studio di registrazione come fecero, all’epoca, gruppi storici come Pink Floyd e Beatles per sfornare dei capolavori immortali come “The Dark Side of the Moon” e “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”!

Nato su Kickstarter, Phonocut è riuscito a raccogliere i fondi necessari alla sua realizzazione in pochissimi giorni ed è già uno dei gadget tecnologici più moderni e vintage, allo stesso tempo, di questa fine 2019. Il suo design è comunque molto semplice al pari del suo funzionamento che si rivela altrettanto facile ed intuitivo.

Infatti vi basterà attaccarlo alla corrente, è compresa una entrata jack per qualsivoglia altra fonte sonora, premere il tasto e registrare sui cinque vinili già inclusi nella confezione. Ricordiamo inoltre che su un disco vergine si potrà dunque registrare fino a 15 minuti di sonoro!

Phonocut potrebbe dunque essere disponibile sul mercato e sugli scaffali, qui è proprio il caso di dirlo, verso dicembre del 2020 anche se il suo prezzo potrebbe rivelarsi un po’ troppo alto per le tasche degli appassionati audiofili.

Si parla infatti di circa 2.000 € iniziali, ma se siete tra quelli che hanno già versato una quota per il suo finanziamento su Kickstarter, allora potrebbe essere vostro per circa 1.300 €.

Ovviamente ci sarà da migliorare un po’ la capacità di registrazione dei vinili inclusi e di quelli vergini, ma non escludiamo che questa possa essere ampliata prima della effettiva commercializzazione di Phonocut.

Dove ascoltare musica oggi: streaming aiutami tu!

Naturalmente lo streaming musicale è il modo più rapido e completo per poter godere di un catalogo musicale praticamente sterminato. Su YouTube potete trovare gratuitamente singole tracce oppure album interi di artisti sia recenti che più datati.

Su Spotify, invece, ad un piccolo prezzo potrete anche avere intere playlist aggiornate settimanalmente in base alle vostre preferenze e sono previste anche delle super offerte per gli studenti! Il formato Mp3 sembra dunque aver sostituito il caro vecchio CD, ma invenzioni come Phonocut potrebbero far ribaltare questa tendenza.

Dark Side of the Moon (180 gr)
  • Spedizioni in imballaggi apertura facile...
  • Pink Floyd, Dark Side of the Moon (180 gr)
  • Emi Mktg
  • Vinile
Loading...