Sei uno studente? Allora puoi avere Spotify (quasi) gratis

spotify gratis

La musica ci accompagna in ogni momento della nostra vita ed è sempre lì quando ne abbiamo bisogno. Se prima, un tempo, aveva un certo costo visto che la “trovavamo” su vinili, audiocassette e compact disc, oggi è molto più facile averla a basso prezzo o anche totalmente gratis visto che i servizi di streaming musicale sono ormai la norma.

I nomi ormai più quotati sono certamente YouTube, non ci sono solo video, e naturalmente Spotify con le sue playlist sempre aggiornate settimanalmente e le ultime novità, ma non solo.

Dai gruppi e dagli artisti del passato stranieri ed italiani, recentemente potete trovare anche il grande Lucio Battisti, pare che Spotify abbia in serbo alcune sorprese per i suoi abbonati. Ma prima un pochino di storia!

Spotify: dalla Svezia al mondo

È la fine di aprile del 2006 quando, a Stoccolma, due giovani programmatori si preparano a cambiare per sempre il modo di fruire la musica. Questi due ragazzi, oggi un po’ più adulti, rispondono ai nomi di Daniel Ek e Martin Lorentzon e si erano già fatti le ossa con altre realtà imprenditoriali come Stardoll e TradeDoubler.

Ma la “bomba” verde e nera chiamata Spotify è di sicuro un affare che può far guadagnare davvero tanti, ma tanti, soldi.

Sbarcato ufficialmente sul mercato nell’ottobre del 2008, Spotify è partita con qualche intoppo e perdita, ma è nel 2010 che le cose cominciano ad andare meglio e a delinearsi come oggi.

Nascono infatti Spotify Premium e Spotify Free ed il nome dell’azienda comincia a ricevere anche premi e menzioni onorevoli.

Oggi Spotify ha sede ufficialmente a Londra, anche se il settore di ricerca e sviluppo è ancora ben saldo nelle fredde terre nordiche, ma la sua musica non ha confini e possiamo trovare il suo logo su computer, smartphone, tablet ed anche console di gioco di ultima generazione come la PlayStation 4!

Spotify gratis: ecco i dettagli dell’offerta

Recentemente Spotify ha confermato la sua super promozione fatta su misura per gli studenti, chi non ha mai studiato con un po’ di musica in sottofondo?

Se infatti siete uno studente di almeno 18 anni iscritto regolarmente ad un corso universitario allora potete avere un abbonamento a Spotify Premium totalmente gratuito per i primi tre mesi e poi, scontato, a 4,99 € al mese.

L’offerta è rinnovabile fino a tre volte, ma non è l’unica novità del momento! Pare infatti che saranno presto disponibili podcast interi che potranno anche essere inseriti nelle playlist.

Infatti non è raro vedere anche interi canali di YouTube che aprono la loro sezione podcast, spesso correlata di video in diretta, per discutere meglio ed in maniera più approfondita gli argomenti principali dei loro canali.

Una rapida ricerca su Internet e ne potrete trovare di tutti i tipi per allietare le vostre ore di lavoro o di studio al computer. Insomma, si tratta davvero di una bella novità per chi vuole avere un ascolto completo di tutto ciò che rientra nella sua categoria dei “preferiti”.

Una categoria che parte dalla musica ed arriva alla storia, all’attualità, alla letteratura (compreso “Il Signore degli Anelli”) e così via.

Loading...