“Medal of Honor: Above and Beyond”: la Seconda Guerra Mondiale con l’Oculus Rift

medal of honor

La Seconda Guerra Mondiale è sempre stato, da quando esistono i videogiochi, uno dei periodi storici “preferiti” dalle case produttrici che hanno ambientato lì i loro titoli di maggiore successo.

Basta infatti pensare a saghe imperdibili come “Battlefield” e “Call of Duty”, ma prima di tutti questi c’era una sola serie che regnava incontrastata su tutte le altre ed ha gettato le basi per tutti i giochi a venire. Correva l’anno 1999 e, sulla prima PlayStation, arrivò il primo capitolo di “Medal of Honor”.

“Medal of Honor”: una vita tra i campi di battaglia

Medal of Honor” divenne ben presto molto più di un semplice gioco, ma una vera e propria esperienza a metà tra il gioco ed il cinema.

Fortemente ispirato al film “Salvate il soldato Ryan” uscito l’anno prima, la trama fu scritta da Steven Spielberg in persona mentre le musiche vennero affidate al compositore Michael Giacchino che aveva già lavorato alla colonna sonora del videogioco di “Jurassic Park”.

Nonostante gli ultimi capitoli di “Medal of Honor” abbiano riguardato i conflitti moderni, i fan della saga sono più affezionati a quelli riguardanti la Seconda Guerra Mondiale (usciti per PlayStation, Xbox, Wii, GameCube, computer e console portatili) come “Underground”, “Allied Assault”, “Frontline”, “Rising Sun”, “Pacific Assault”, “European Assault” ed “Airborne”.

Attraverso battaglie che sono entrate nella storia e missioni di sabotaggio e spionaggio, il giocatore doveva farsi largo tra orde di nemici, pallottole ed esplosioni fino a giungere al termine del sanguinoso conflitto.

A disposizione del giocatore c’era inoltre un grandissimo arsenale di armamenti alleati e nemici oltre che di veicoli e velivoli di vario tipo e modello.

“Medal of Honor: Above and Beyond”: in arrivo nel 2020

Al giorno d’oggi sempre più giochi garantiscono atmosfere più immersive con la tecnologia offerta dall’Oculus Rift e, finalmente, anche “Medal of Honor” ha la trasposizione che si merita.

Medal of Honor: Above and Beyond” sarà infatti pubblicato dalla Respawn Entertainment (“Apex Legends”, “Titanfall” e “Star Wars Jedi: Fallen Order”) il prossimo anno e ci vedrà indossare nuovamente i panni di un membro dell’OSS che dovrà collaborare con la Resistenza francese ed operare dietro le linee nemiche per tutta l’Europa.

Il visore Oculus Rift renderà ancora più realistico ed immersivo il gioco dato che, con il movimento delle mani, potremmo staccare la linguetta dalle granate e lanciarle, caricare l’arma e sparare oltre che colpire le granate in aria, arrampicarci sulle scale, lanciare anche coltelli e quant’altro ci capita sotto mano (bombe a mano nemiche incluse) per fermare i nazisti.

La campagna single player è articolata in cinquanta livelli divisi a loro volta in tre atti e ci porterà nelle campagne francesi, sulle spiagge della Normandia ed anche nei gelidi fiordi norvegesi per sabotare le armi segrete naziste.

Paesaggi e scenari bellici già visti, ma che non hanno mai stancato, nei vari capitoli della fortunata saga videoludica. Nonostante si sappia ancora relativamente poco di “Medal of Honor: Above and Beyond”, il titolo si preannuncia già come un tuffo nella storia del mondo e, soprattutto, del mitico “Medal of Honor”!

Medal of Honor: Platinum [PlayStation]
  • 11 Authentic armi tra cui Tommy pistole e Bazooka...
  • 7 missioni e 24 livelli 3d da un U-Boat mortale...
  • 20 tipi di nemici
  • Azione intensa 1 e 2 player
Loading...