Bonus PC e internet: tutte le offerte degli operatori telefonici.

Come già anticipato durante le scorse settimane, partire da oggi è disponibile il bonus fino a €500 riservato alle famiglie meno abbienti per l’acquisto di un personal computer o di un tablet e per le spese legate all’installazione di una connessione a banda ultralarga.

Gli analisti di Equita SIM hanno soffermato nuovamente la loro attenzione sui piani del governo, nello specifico quanto riguarda il supporto alla banda larga per le famiglie meno abbienti.

Questo piano prevede 204 milioni di euro per incentivare i collegamenti a banda larga, ovvero una connessione che preveda almeno 30 megabyte per secondo, e l’acquisto di pc e tablet.

Il voucher è riservato a tutte le famiglie con un reddito annuo fino a 20 Mila euro e i sussidi potranno essere utilizzati da tutti gli utenti che faranno un upgrade da collegamenti più datati. Stando ai dati questo piano del governo può interessare fino a 400 mila famiglie.

A tal proposito i principali operatori telefonici si sono affrettati ad annunciare le proprio offerte commerciali: TIM prevede uno sconto di €10 per 20 mesi sul canone mensile pari a 19.99 euro e 300 euro di sconto su PC e tablet. 

Per quanto riguarda Vodafone ha deciso di introdurre uno sconto di €10 per 24 mesi a fronte di un canone di 19.90 euro e €260 di sussidio su tablet e PC.

Wind prevede uno sconto più contenuto pari a €16 per 12 mesi, ma il canone in questo caso è molto più basso infatti si attesta 12,31 euro, a cui vanno ad aggiungersi i €300 di sussidio sul PC e tablet.

Le offerte proposte sembrano essere più che coerenti per gli analisti di Equita SIM, e quindi gli stessi pensano che Telecom Italia possono avere una quota delle nuove attivazioni coerente con la quota di mercato pari a circa il 40%.

Gli esperti vogliono ricordare che il governo ha già avviato una gara pubblica per il collegamento digitale delle scuole, la base d’asta è fissato a 274 milioni di euro e le offerte sono da presentare entro il 23 novembre.

Attualmente sono anche in fase di formalizzazione anche degli incentivi per le imprese per i quali sono previsti dei bonus fino a €2000, e per le famiglie con reddito fino a €50000 dovrebbe essere riconosciuto un bonus fino a €200.

 

CONDIVIDI