WhatsApp torna sui propri passi e blocca subito migliaia di utenti.

Anche durante la seconda ondata WhatsApp continuerà ad essere un’applicazione fondamentale per la comunicazione quotidiana delle persone. Le norme restrittive che sono entrata in vigore in Europa e quindi in Italia, non consentono ai cittadini di svolgere le normali attività di sempre.

Durante queste settimane non sono mancate le polemiche, da una parte non si può negare l’importanza del servizio di messaggistica più utilizzato al mondo, dall’altro non possiamo nemmeno negare che in questo periodo sono impazziti messaggi e gruppi con messaggi dal dubbio valore scientifico.

Per evitare che questi episodi si ripresentino per l’ennesima volta, il gruppo di sviluppatori WhatsApp andrà ad incrementare le sue azioni di vigilanza contro i trasgressori. sulla base di questo saranno incrementate anche le sanzioni per chi non rispetta queste regole.

WhatsApp quindi andrà a punire In primo luogo, tutti quelli che diffondono in maniera seriale fake news relative al covid, in questo caso laddove si verifichi l’intenzionalità da parte dell’utente per condividere notizie false, è previsto il ballo del profilo. Lo stesso destino toccherà a chi invia messaggi di spam e di phishing.

In questo modo gli sviluppatori cercano di arginare la diffusione di gruppi di catene che scambiano fake news e quindi portano baraonde infondate sull’app.

Un altro problema preso di mira da WhatsApp è il capitolo relativo ai file infetti. applicazioni intenzionata anche a rompere le catene di diffusione di virus e malware attraverso le conversazioni. Anche per questi ultimi ci sarà la chiusura unilaterale del profilo.

Ovviamente l’applicazione sta procedendo per gradi, ma non passerà molto tempo per arrivare ad attuare queste nuove politiche di sanzioni porte a migliorare sempre di più la sicurezza degli utenti e nello stesso tempo evitare che Circolino fake new.

CONDIVIDI