Come “ripulire” il nostro dispositivo Android: la soluzione a portata di app

pulizia android

Vi è mai capitato di voler installare alcune app, dopo averle scaricate, fare delle foto oppure dei video con il vostro smartphone o tablet per poi scoprire, malauguratamente, che non c’è più spazio nel vostro dispositivo oppure che quest’ultimo è più lento del solito? Questo tipo di fenomeni capita, banalmente, quando il dispositivo si riempie di troppi file come foto e app per non parlare della cache, dei “doppioni” e della presenza di vari malware e virus al pari del nostro computer di casa. Il nostro dispositivo Android risulterà dunque rallentato e non funzionerà correttamente. Che fare quindi? È presto detto!
Tra le prime opzioni a nostra disposizione vi sono, senza dubbio, la cancellazione manuale di file ed app inutili o troppo “pesanti”. Questo sistema però, oltre a richiedere parecchio tempo, potrebbe non cancellare del tutto la cache e risolvere il problema alla radice. Si potrebbero anche comprare delle Micro Schede SD per l’aumento della memoria, ma il problema in questione sarebbe destinato a ripetersi ugualmente e quindi avremo solo perso tempo e denaro. In ogni caso c’è sempre il buon vecchio “servizio di assistenza clienti”, ma se il nostro dispositivo è vecchio oppure non abbiamo troppo tempo e disponibilità economica allora la soluzione diventa una sola. App!

Le soluzioni app – osite

Si tratta di soluzioni davvero gratuite, rapide ed intuitive che sono praticamente a portata di dito. Esse ci consentiranno di riportare il nostro dispositivo Android ad un livello di funzionamento più che accettabile in poco tempo, ripristinare una maggiore memoria interna, cancellare un po’ di file ed app inutili e, soprattutto, sbarazzarci di eventuali malware dopo averci presentato una panoramica sulla situazione generale del nostro smartphone o tablet.

ES Gestore File

Si tratta di un file manager che ci consentirà di navigare tra le nostre cartelle ed i nostri file che, dopo una rapida ed efficace analisi del contenuto, ci indicherà in men che non si dica i file più “pesanti” e le app più ingombranti o danneggiate.

Avast Mobile Security

Come la sua controparte presente su molti computer, anche qui siamo di fronte ad un sistema di protezione free del nostro dispositivo dalle minacce di malware e virus. Una volta installato, eseguirà una scansione individuando le “issues” principali del nostro dispositivo e poi rimarrà sempre attivo eseguendo dei controlli automatici. Facciamo però attenzione a quello che cancelliamo perché il sistema Avast può considerare nocive alcune app, ad esempio quelle scaricate da origini sconosciute, quindi diamo sempre un’ultima occhiata prima di procedere alla pulizia definitiva.

CC Cleaner

Altra controparte portatile che, al pari di quella fissa, è una tra le app più indicate per ripulire il dispositivo da file temporanei, di WhatsApp, “dimenticati” nella cartella Download, cache e così via. Anche questa app è gratuita tranne per la funzione di pulizia automatica che prevede l’acquisto di una licenza (neanche 2 €).

Power Clean

Un’app pratica e decisamente user friendly dalle molteplici funzioni. Grazie ad essa saremo in grado di vedere quali sono le applicazioni che consumano più batteria, la situazione della memoria interna, l’utilizzo della RAM e, addirittura, la temperatura della CPU.

SD Maid

La “donna delle pulizie” per eccellenza all’interno del mondo Android. Grazie a questa app, una delle più conosciute, potremo liberarci in breve tempo di tutta la “spazzatura” accumulata dei vecchi file oppure applicazioni che ormai non usiamo più ed occupano troppo spazio.

Clean Master

Tra gli antivirus di ultima generazione che, oltre ad eseguire tutte le funzioni precedentemente elencate delle altre app, interrompe anche le notifiche che rallentano il nostro dispositivo.