PlayStation 5: cosa aspettarsi e quando

ps5

È il dicembre del 1994 quando buona parte delle letterine per Babbo Natale dei bambini di mezzo mondo cominciano a contenere tutte la stessa parola, PlayStation. La chicca di casa Sony ha infatti riscosso un successo mondiale già dalla sua prima edizione e, ancora oggi, è una delle consolle più conosciute e giocate, al pari di Nintendo e Xbox, da generazioni intere di gamer. Andando avanti con gli anni e la tecnologia è infine arrivata la PlayStation 4 (2013), seguita poi dalla PlayStation 4 Pro e della PS4 Slim, che ha definitivamente consacrato l’esperienza del gioco online connettendo migliaia di persone. Ma, ovviamente, il mercato ed il desiderio di andare oltre superando i limiti non possono svanire da un momento all’altro. Molte autorevoli “voci di corridoio”, dal Financial Times ad Ace Securities, hanno infatti già detto come l’idea di un erede della PS4 sia già una realtà molto prossima. Stiamo parlando della PlayStation 5.

Quando uscirà la PS5?

Pare infatti che il periodo compreso tra il 2019 ed il 2020, anche se uno dei CEO di Sony Tsuyoshi Kodera abbia indicato il 2021, vedrà la diffusione ufficiale della PlayStation 5. Una consolle della quale si parla, si scrive, ma soprattutto si spera, da circa quattro anni all’interno del vastissimo mondo del gaming.

Cosa aspettarsi?

Per il momento tutto ciò che si sa riguardo alla PS5 sono le sue caratteristiche generali, ovvero al top di gamma con elevatissime prestazioni e la possibilità di un sistema di streaming per giochi e video di ogni tipo. In sostanza sarà più leggera e compatta della Slim e più potente della Pro. I fedelissimi e gli appassionati però sperano che in tutta questa modernità vi sarà ancora un po’ di spazio per la questione retro compatibilità con le versioni precedenti del gioiello Sony e per la realtà virtuale (vi riportiamo qui il link sul VR). Sempre i gamer si sono fatti sentire anche sul versante del formato dei dischi. In questi ultimi anni si è infatti registrata una tendenza a passare al supporto digitale a discapito di quello fisico spingendo l’industria del Compact Disc, ancora di più, in crisi. I giocatori hanno comunque espresso nei sondaggi una netta preferenza dei cari vecchi dischi perché sono rivendibili e non occupano la memoria interna della consolle. Inoltre, se vorranno giocare in streaming, non occorrerà una connessione troppo veloce e poi, volete mettere la bellezza di una collezione di custodie meticolosamente in ordine? Senza pari! Proseguendo su questo versante è opportuno citare alcuni dei titoli che saranno la gioia delle nuove generazioni di gamer. Tra questi vi sono due sequel già annunciati quali “Death Stranding” e “The Last of Us: Part 2” mentre gli altri appartengono a delle ipotesi, tutto sommato, abbastanza attendibili. Si “spera” infatti in “FIFA 21”, “Gran Turismo 7”, “GTA 6” ed altri “tasselli” della saga “LEGO” e dell’immancabile “Call of Duty”.

PS5, quanto costerà?

Anche qui nulla di sicuro, ma tra le versioni più accreditate si stima che la nuova consolle costerà circa 500,00 dollari americani.

In conclusione, nonostante siano passati anni dall’ultima PS4, l’attesa è e rimane tanta, ma non è forse anche questa parte del desiderio stesso?

Loading...