eMule: quasi sono i migliori server per il “vecchio mulo”

emule - esterno

Se ricontrollate i vecchi file e programmi del vostro computer, o fate anche un piccolo salto indietro con la memoria, potreste trovare in mezzo alle tante icone dei più disparati programmi quella del simpatico quadrupede seduto con la lingua in fuori.

Non è un disegno o un’emoji fatta male, ma bensì il logo di eMule. Il programma open source dedito al file sharing in peer to peer, oltre che scritto in C++, più famoso al mondo! Ma da dove ha avuto origine e quali sono i suoi server migliori al giorno d’oggi? Vediamolo assieme!

eMule: dalle stalle al web

Era l’estate del 2002 quando, dal computer e dalla mente del programmatore Hendrik Breitkreuz, nasce l’idea di creare qualcosa di nuovo rispetto al già presente eDonkey.

Breitkreuz, meglio conosciuto anche con lo pseudonimo di Merkur, comincia dunque a contattare altri colleghi per aiutarlo nell’ambizioso progetto di realizzare un programma che doveva avere molte più funzioni rispetto “all’originale”.

Nell’agosto dello stesso anno, preceduto solo dalla sua pubblicazione in versione sorgente a luglio, nasce ufficialmente eMule. Un software che, oltre a ricordare il predecessore eDonkey, fa del gioco di parole tra “elettronico” e “mulo” la sua bandiera. In Italia diventa subito importantissimo e viene affettuosamente chiamato dagli appassionati semplicemente “mulo”.

emule - interno

Questo software è infatti diventato protagonista di riviste a lui dedicate, come ad esempio “eMule & Co”, oppure è finito anche sulla copertina di svariati numeri di altre come la defunta “Computer Idea”.

Installato praticamente ovunque, sempre e comunque più affidabile di simili quali WinMX e Bearshare spuntati come funghi dopo la chiusura di Napster, il mulo ha permesso di scaricare sul proprio computer tonnellate di file come Mp3, video e documenti vari.

Tutto questo prima che lo streaming con siti come Crunchyroll e VVVVID, per non citare piattaforme in stile Netflix, prendessero piede. Tutto questo prima che il giro di vite dei server, l’immancabile fattore tempo e l’avvento di μTorrent facessero passare eMule in secondo piano.

Ma tutto si può dire del mulo tranne che sia stato una meteora e, ancora al giorno d’oggi, non sono pochi quelli che lo rimpiangono o lo ricollegano a tanti ricordi digitali.

eMule: i migliori server attualmente in circolazione

Dire che trovare un server eMule quantomeno decente è un’impresa degna del miglior cavaliere bardato non è certo un’esagerazione. Il tempo e l’evoluzione tecnologica hanno fatto ovviamente il loro corso e questo ha intaccato anche le giunture del nostro amato mulo, ma non è ancora tempo di pensione.

Prima di tutto, per aggiornare i server, è meglio utilizzare una lista già compilata ed eliminare tutti i server cliccando sull’opzione omonima da eMule. Dopodiché copiate la lista che avete trovato ed incollatela al posto dell’elenco con i server cancellati. Potete fare la stessa cosa anche se utilizzate aMule.

Per aiutarvi un po’ vi suggeriamo di dare un’occhiata anche a questi server qui riportati, il cui nome è tutto un “programma”, come eDonkeyServer No1, eDonkeyServer No2, eDonkeyServer No3, eMule Security, Peerates.net, TV Underground, PeerBooter ed infine GrupoTS Server.

eMule Guide
  • eMule Guide
  • Get eMule from our download area. If you are new...
  • This App you can search a information and this...
  • 1. Connection Wizard
  • 2. Customizing eMule
Loading...