Huawei Mate 30: in arrivo senza le app di Google

huawei mate 30 - esterno

Quando si parla di telefonia, nello specifico di smartphone a basso prezzo e con alte prestazioni, i brand cinesi sono sempre tra i più gettonati dagli utenti tech.

Infatti, brand come Xiaomi e Huawei, sono sempre al top di gamma per quanto riguarda non solo l’industria dello smartphone con prodotti di eccellente qualità, sia dal punto di vista estetico che da quello funzionale, come notebook, smartwatch e simili.

Ovviamente il brand che tutti conoscono di più è sicuramente Huawei, azienda nata a Shenzhen nel 1987, anche per le polemiche che lo hanno reso protagonista. Co – protagonista della vicenda è stato il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump che ha imposto delle restrizioni piuttosto pesanti per Huawei, ma andiamo con ordine.

huawei mate 30 - interno

Huawei Mate 30: ecco il nuovo modello di smartphone

È innegabile come Huawei abbia saputo presentare dei modelli all’avanguardia di smartphone, come il Huawei P9 Lite ed il Huawei Mate 20 Lite, che si sono conquistati le prime posizioni assieme a brand e modelli più blasonati come Apple e Samsung.

Ma naturalmente l’azienda cinese non si ferma mai ed il Huawei Mate 30 ne è un ottimo esempio. Questo smartphone dovrebbe uscire questo autunno, ma le informazioni riguardanti le sue caratteristiche potrebbero comunque cambiare all’ultimo.

Tra gli ultimi aggiornamenti sappiamo che avrà un sistema operativo Android 10 Q con EMUI 10, un processore Kirin 985, una RAM da 8 Gigabyte, una memoria interna da 512 Megabyte, quattro camere posteriori, una frontale da 32 Megapixel, una batteria da 4000mAh ed un display da 6,51 pollici in Full HD.

La presenza del 5G è quasi certa, così come la memoria espandibile, ma il prezzo sembra, per il momento, aggirarsi sui 900 €. Non proprio economico insomma.

In ogni caso manca poco a notizie certe poiché la sua presentazione ufficiale è stata fissata per il 19 di settembre a Monaco di Baviera in Germania.

Ma non è tutto oro quello che luccica e, purtroppo, Huawei lo sa bene. Cerchiamo dunque di capire meglio che cosa è successo e perché il Huaweu Mate 30 ha già una genesi così difficile.

Huawei Mate 30: la limitazione alle app di Google

A quanto pare è proprio a causa delle restrizioni approvate da Donald Trump che il Huawei Mate 30 non avrà alcune app di Google (dal Play Store a Gmail e Maps per intenderci) e questo mette a rischio anche l’installazione del sistema operativo Android oltre che la sua commercializzazione in Europa e negli Stati Uniti.

Il Presidente americano ha infatti recentemente dichiarato che la scelta è dovuta ad “un problema per la sicurezza nazionale”.

In vista dell’imminente presentazione a Monaco di Baviera fissata per la seconda metà di settembre il CEO della divisione consumer Huawei, Richard Yu, ha specificato che questo smartphone uscirà in Cina, ma “in Europa non la possiamo portare perché Google al momento non può fare business con noi”.

“L’intenzione è continuare a utilizzare il sistema Android ma se i divieti dovessero permanere siamo pronti a installare la versione “open source”, libera, di Android, senza Google Apps e Play Store. Gli utenti troveranno le applicazioni dal nostro store App Gallery o su altri store”. Come finirà?

Offerta
Huawei Mate 20 Lite Nero 6.3" 4Gb/64Gb Dual Sim
  • Sistema Operativo: Android 8.1 (Oreo)
  • Fotocamera: 24 MP + 2 MP, f2.0, Al
  • Memoria: 64 GB espandibile con MicroSD da 256 GB
Loading...