Google Maps: ecco le sue nuove funzionalità per gli utenti

google maps - esterno

Vi ricordate di quando, solo pochi anni fa, per chiedere un informazione stradale vi rivolgevate ad un passante oppure ad un vigile urbano?

Se avevate fortuna potevate trovare una persona gentile e soprattutto bene informata che, con indicazioni chiare e precisa, riusciva ad indirizzarvi verso la vostra destinazione.

Il più delle volte però poteva capitare di non trovare un’anima viva, di chiedere all’unico passante ignaro oppure direttamente a qualcuno che non era del posto.

Che fare dunque? Si chiedeva a qualcun altro oppure si consultava una mappa o una cartina della zona. Il tempo delle grandi esplorazioni, però, è finito e la cartina finisce il più delle volte piegata più volte su sé stessa e smarrita all’interno del portaoggetti della vostra macchina.

Tutto questo è cambiato a partire dalla prima metà del nuovo millennio con l’entrata in campo di Google Maps.

L’ingresso di Google Maps su computer e smartphone

È innegabile che l’influenza di Google Maps sui principali dispositivi elettronici come computer, smartphone e tablet sia stata enorme.

Lanciata nel febbraio del 2005 dal colosso di Mountain View (California), Google Maps ha saputo risolvere più che egregiamente ogni problema di orientamento da parte dell’utenza.

Se prima la si consultava direttamente dal computer, si prendevano gli appunti o si stampava direttamente l’itinerario consigliato, con la discesa in campo di smartphone e tablet era come avere una mappa di qualunque posto sempre con sé.

Un paio di tap sullo schermo e si hanno poi molte altre informazioni, oltre a vie e piazze, come negozi, musei, fermate dei mezzi pubblici eccetera.

Applicata anche ai social network (ad esempio come raggiungere gli eventi su Facebook) ha preso anche il posto dei più classici navigatori segnalando alle nostre automobili gli autovelox sul tragitto, ma si sa che Google non si poteva certo fermare qui!

google maps - interno

Google Maps e le nuove funzionalità

Innanzitutto la vision di Google Maps è sempre quella di assicurare un viaggio comodo, rapido e sicuro per raggiungere la destinazione scelta.

Per fare questo le sue nuove funzionalità consistono nell’avvisare dei ritardi in tempo reale degli autobus urbani (visualizzandone addirittura dove si sono fermati e quanto potrebbero metterci ad arrivare) e fare una stima del numero di passeggeri a bordo dello stesso mezzo.

In questo modo si potrà tranquillamente evitare di andare a stiparsi in un autobus pieno zeppo durante l’ora di punta andando a sedersi comodamente su uno più vuoto.

L’annuncio è stato dato recentemente sul blog ufficiale e si riferisce a circa 200 città sparse in tutto il mondo, ma l’elenco è comunque in aggiornamento.

Però può capitare che il problema non sia solo il normale traffico urbano, ma anche qualcosa di più serio come un grave incidente oppure una calamità naturale. Google Maps si è infatti attivata anche su questo fronte segnalando ed integrando le comunicazioni di emergenza.

Gli utenti potranno dunque ricevere una notifica sulla situazione, avere un percorso alternativo ed anche poter avvisare i propri contatti condividendo la posizione o dare l’allarme. Tra le situazioni di emergenza sono previsti fenomeni come incendi, uragani, inondazioni e terremoti.

Loading...