Come inviare un telegramma online

telegramma - esterno

Era la prima metà dell’Ottocento quando, a partire dagli Stati Uniti, un nuovo sistema di comunicazione cominciò a muovere i suoi primi passi nel Nuovo Mondo per poi estendersi gradualmente al Vecchio Continente ed al resto del globo.

Si trattava infatti del telegrafo e, naturalmente, del telegramma. Nonostante il primo prototipo fu quello dei fratelli Chappe in Francia nel 1793, poco più di due case con delle finestre da monitorare per ricevere i segnali, la sua invenzione si deve a Samuel Morse, padre dell’omonimo sistema di comunicazione.

telegramma - interno

Breve storia del telegramma

Pare che l’invenzione si sviluppò in circostanze abbastanza drammatiche. Era il 1825 e, a New York, Morse era intento a dipingere un ritratto del generale Lafayette quando un messaggero a cavallo gli consegnò una lettera.

Nella missiva suo suo padre gli scriveva che la moglie era in convalescenza, ma il giorno dopo si presentò un altro messaggero con una lettera, sempre del padre, in cui gli comunicava che la moglie era morta improvvisamente. Morse si recò subito a New Haven, ma riuscì solo a vedere la tomba della consorte.

Proprio per questo motivo decise di realizzare un nuovo sistema di comunicazione più veloce e pratico e ci riuscì nel 1844. Il primo messaggio, da Washington a Baltimora, era una citazione della Bibbia che recitava What Hath God Wrought(“che cosa Dio ha creato”) superando il precedente prototipo di William Cooke e Charles Wheatstone del 1837.

Questo metodo rimase dominante per tutto il XIX secolo e gli inizi del XX fino a quando venne superato dal telefono e dallo sviluppo di Internet con la nascita delle e – mail e delle app di messaggistica.

Nonostante ciò, il telegramma è ancora usato al giorno d’oggi, soprattutto in Italia, per inviare le proprie condoglianze o felicitazioni durante occasioni o ricorrenze particolari.

Come mandare un telegramma online

Se non avete voglia di perdere tempo con la fila in un ufficio postale allora vi suggeriamo dei metodi alternativi più rapidi e tech per mandare il vostro telegramma comodamente da casa.

Ad ogni modo vi ricordiamo che è possibile dettarne uno all’operatore del numero 186, sia da cellulare che da telefono fisso, un po’ come si faceva ai tempi che furono. Ricordate però che a seconda delle parole da voi dettate il costo del telegramma cambierà!

Rimanendo sempre in tema di uffici postali, un buon metodo è il sito Poste.it dove, una volta registrati, è possibile mandare dei telegrammi scritti al computer che arriveranno al destinatario in una elegante forma cartacea.

Per il pagamento potete usare tranquillamente Postepay, BancoPostaOnline oppure la vostra carta di credito.

Per essere ancora più veloci e tech potete inoltre scegliere l’opzione app gratuita con Clicca&Posta (disponibile sia per dispositivi Android che iOS) in modo da avere tutti i servizi di un ufficio postale a portata di mano. E qui è proprio il caso di dirlo!

Anche con questo metodo potrete pagare comodamente online ed il vostro telegramma arriverà in formato cartaceo. Sistemi dunque rapidi e tecnologici, nonostante “l’antichità” del mezzo di comunicazione, il cui costo varierà sempre e comunque a seconda del numero di parole impiegate.

Loading...