“Avengers: Endgame”: il film è campione d’incassi già dalle prevendite

avengers endgame - esterno

Ormai la nuova pellicola dei Vendicatori è praticamente alle porte di tutti i cinema, il tanto atteso “Avengers: Endgame” vedrà i nostri rimanenti eroi alle prese con Thanos che può contare su tutte le Gemme dell’Infinito.

Dopo aver spazzato via la metà delle vite nell’Universo, compreso il buon vecchio Spider Man che si disintegra, sotto gli occhi increduli dei nostri eroi. Una delle ultime carte da giocare è contattare Captain Marvel per l’ultimo disperato messaggio di aiuto.

Ce la faranno i Vendicatori a salvare l’Universo ed a sconfiggere finalmente Thanos sebbene siano stati “decimati”?

avengers - illustrazione interno

“Avengers: Endgame” e le prevendite

I fratelli Anthony e Joe Russo (già visti anche in due capitoli di “Capitan America” con Chris Evans e in “Tu, io e Dupree” con Owen Wilson) saranno dunque nuovamente dietro la macchina da presa per quest’ultimo capitolo che prevede non pochi colpi di scena, azione e sequenze mozzafiato.

Il 24 aprile sarà dunque una data epica per tutti i fan della Marvel ed a testimoniarlo sono stati i risultati delle prevendite per i biglietti del film. Stando ad alcune fonti, come la CNBC ed Atom Tickets, quest’ultima pellicola dei Vendicatori potrebbe anche superare i due colossal “Avatar” e “Titanic” firmati da James Cameron.

Dei film, anzi dei veri e propri “filmoni”, che possono vantarsi della corona di pellicole con i maggiori incassi della storia. Un record non da poco insomma! Stando ai dati “Avengers: Endgame” infatti, oltre a superare il precedente “Avengers: Infinity War”, ha già superato “Captain Marvel”, “Aquaman” ed anche altri film non legati ai supereroi come “Star Wars: Gli ultimi Jedi”, “Star Wars: Il risveglio della Forza” e “Jurassic World”.

Film che possono essere piaciuti o meno ai fan più fedeli di questi universi cinematografici, ma che parlano chiarissimo dal punto di vista delle vendite dei biglietti. Miliardi di dollari ed un merchandise che non ha confini.

Gli Avengers e l’omaggio a Stan Lee

È il 12 novembre del 2018 quando Stan Lee, all’anagrafe Stanley Martin Lieber, muore a causa di un peggioramento di una polmonite alla veneranda età di 95 anni. La perdita dell’Uomo della Marvel è stata un durissimo colpo per gli appassionati dei fumetti in generale.

Famoso per il suo senso dell’umorismo, i suoi caratteristici occhiali ed i suoi cameo in tantissime pellicole e serie televisive, Stan Lee è un personaggio che non si dimentica certo facilmente.

Una figura di riferimento, sia per i tantissimi fan sparpagliati per il mondo che per gli attori che hanno interpretato i suoi “eroi di carta”, il mitico Stan manca veramente a tutti che ne conservano un proprio ricordo personale.

Lo stesso vale anche per gli attori Robert Downey Jr. (Iron Man), Scarlett Johansson (Vedova Nera), Mark Ruffalo (Hulk), Chris Evans (Capitan America), Chris Hemsworth (Thor) e Jeremy Renner (Ronin).

Come dei moderni Cavalieri della Tavola Rotonda, gli attori si sono ritrovati a parlare insieme di come sia iniziata la loro avventura nell’universo cinematografico della Marvel e di come la figura di Stan Lee sia stata importante per loro.