“Assassin’s Creed: Rebel Collection” sarà su Nintendo Switch

assassin's creed - esterno

È il 2007 quando lo studio canadese Ubisoft Montreal, padre di alcuni capitoli di serie iconiche come “Tom Clancy’s Splinter Cell”, “Prince of Persia” e “Far Cry”, porta su PlayStation 3, Xbox 360 e computer il rivoluzionario gioco “Assassin’s Creed”.

Nel celebre gioco interpreteremo tale Desmond Miles, un barista squattrinato, si risveglia dall’Animus. Un macchinario in grado di fargli rivivere le avventure di un suo illustre antenato, l’Assassino Altair, impegnato in una guerra secolare tra Assassini e Templari.

Il problema però sono gli stessi “datori di lavoro” di Desmond, l’Abstergo, che sono in verità i discendenti degli antichi Templari e sfruttano il suo lavoro nell’Animus per scoprire dove sono gli Artefatti e dominare il mondo.

Dopo questa avventura ambientata ai tempi delle crociate, il povero Desmond si troverà ancora a vestire i panni di un Assassino cambiando però nome e periodo.

Nel secondo capitolo sarà Ezio Auditore (Firenze tra Quattrocento e Cinquecento) mentre nel terzo, ed ultimo della sua saga, sarà Connor Kenway (America durante il periodo della Rivoluzione di fine Settecento).

Questi due capitoli principali sono stati poi “conditi” dagli spin off “Assassin’s Creed: Brotherhood” ed “Assassin’s Creed: Revelations”, oltre che i vari capitoli per Nintendo DS.

“Assassin’s Creed”: la Saga dell’Iniziato

Dopo la (spoiler) tragica fine del buon Desmond Miles, la palla passa ad un Iniziato che però il giocatore non vedrà mai o sentirà parlare al contrario dello sfortunato barista. Questa saga comprende dunque alcuni degli ultimi “Assassin’s Creed” che hanno più diviso la critica.

Da una parte si richiedeva a gran voce il ritorno ai duelli all’arma bianca e gli scontri negli antichi manieri mentre, dall’altra, si sono esaltati maggiormente le nuove armi da fuoco e la grande possibilità di esplorazione.

Tra questi capitoli i più apprezzati sono stati sicuramente “Assassin’s Creed IV: Black Flag” e “Assassin’s Creed Rogue” ambientati solo pochi anni prima rispetto alle vicende che vedono il pellerossa Connor Kenway protagonista.

In “Black Flag” vestiremo dunque i panni del pirata (altro spoiler) Edward Kenway che, dopo aver visto affondare la nave dove era imbarcato, riesce ad uccidere l’Assassino responsabile dell’accaduto e prende il suo posto senza sapere che quest’ultimo era un traditore. Si troverà dunque costretto a creare una nuova ciurma e ad abbracciare il Credo per sopravvivere e risolvere alcuni misteri legati ai Templari.

In “Rogue”, invece, vestiremo i panni di un traditore chiamato Shay Patrick Cormac che, da Assassino provetto, diventerà uno dei più feroci cacciatori di Assassini per la gloria dei Templari. Qualcuno di voi ha richiesto un colpo di scena?

“Assassin’s Creed: Rebel Collection”: si salpa a dicembre

Tra gli annunci di uno degli ultimi Nintendo Direct ha colpito parecchio l’annuncio della cosiddetta “Assassin’s Creed: Rebel Collection” su Nintendo Switch dove, sulla celebre console Nintendo, i giocatori potranno immergersi nuovamente nelle atmosfere di “Black Flag” e “Rogue” con tutti i DLC ed alcune funzionalità più sviluppate come l’HUD ottimizzato e la possibilità di mirare con i comandi di movimento.

L’appuntamento con Edward e Shay è dunque fissato al 6 dicembre! Affilate le vostre spade, caricate le tante pistole, mettete le ultime provviste in cambusa e partite alla volta del Mar dei Caraibi, tra isole del tesoro e vascelli inglesi e spagnoli, oppure nel Nuovo Mondo tra le prime guerre coloniali con gli indiani ed il freddo dell’Atlantico. Potete già prenotare la “Rebel Collection” per circa 50 €!

Loading...