Android Wear: smart world in a smartwatch

android wear esterno

Cercare di introdurre ed abbinare elementi sempre più tecnologici e all’avanguardia in spazi fisici più piccoli e compressi è una lunghissima “partita” che l’uomo sta giocando contro sé stesso praticamente da sempre.

Dalle prime meridiane e campanili si è passati agli orologi da polso e dalle cabine telefoniche ai cellulari unendoli ai computer e costituendo così gli smartphone. Se a questi uniamo poi la trasformazione da collana di enciclopedia a Google allora avremo già un’idea di quello che ci aspetta nel mercato tech dell’immediato futuro, anzi, ormai del presente.

Android Wear

Il celebre sistema operativo con il piccolo robot verde sbarca sulla florida terra degli smartwatch a bordo della “caravella” Android Wear. Un nuovo modo per intendere la galoppante tecnologia smartwatch che incontra suggerimenti in base a luoghi e preferenze oltre che un design a scelta tra il classico quadrante con le lancette ed uno digitale.

Ovviamente tutto questo va ad integrare il sistema di ricezione delle notifiche e ad ampliare tutta la gamma di azioni che si possono fare con questi “orologi” grazie anche ai comandi vocali di Google Now.

Qualche esempio di funzione

Il nostro smartphone Android passa dunque dalla nostra tasca fino al nostro polso. Potremmo dunque ricevere messaggi, WhatsApp, Telegram o anche di posta elettronica, assieme a notifiche da parte dei nostri profili sui vari social network, ricevere informazioni sul meteo, indicazioni stradali, reminder per la nostra agenda di impegni quotidiani e così via.

Non bisogna inoltre dimenticare che, a seconda dei nostri “gusti”, compariranno delle notifiche apposite da scorrere tramite touch e movimenti della mano.

android wear interno

Con Google Now, come accennato qualche riga fa, sarà poi possibile avere un piccolo assistente Google sempre con noi pronunciando semplicemente Ok Google. Potremmo dunque fare di tutto, dal porre un semplice quesito fino a chiamare un taxi e addirittura dettare un messaggio che verrà mandato ad uno dei nostri contatti.

Basterà solo avvicinare un pochino lo smartwatch al viso ed il gioco è fatto, un po’ come quegli orologi da spia nei primi film di James Bond.

Altre due funzioni che sono invece decisamente implementate con Android Wear sono, senza alcun dubbio, la musica ed il fitness. Collegandosi al nostro smartphone, il caro robottino verde ci mostrerà tutti i dati della riproduzione del brano comodamente al nostro polso oltre che ad una interazione con la nostra libreria musicale ed app affini.

Offerta
Huawei Watch 2 Smartwatch
  • Sistema operativo Android Wear 2.0, connettività...
  • Controllo attività, Passi, Calorie, Distanza
  • Sensori: accelerometro, sensore giroscopico,...
  • Cinturino per una circonferenza del polso dai 140...

La funzione fitness, invece, è in grado di monitorare meglio il battito del nostro cuore, le calorie bruciate, i passi fatti, gli esercizi svolti e così via. Per una valutazione più corretta dei battiti badate bene di scaricare un cardiofrequenzimetro sul nostro dispositivo di riferimento. Oltre ad essere una spalla perfetta per i nostri allenamenti può addirittura salvarci la vita come nel caso dell’ex maestro di sci Vincenzo Bottiglieri.

L’uomo ha visto notifiche piuttosto preoccupanti sul display del suo schermo e, allarmato da queste, si è recato al pronto soccorso dove gli sono stati diagnosticati i primi sintomi dell’infarto. Oggi sta bene ed ha anzi dichiarato come non tornerà più agli orologi tradizionali!

Loading...