Alla fine Huawei Mate 20 potrebbe paradossalmente essere più interessante della sua versione Pro. E’ quanto si può commentare dopo una nuova ondata di leak e indiscrezioni sul top di gamma che l’azienda cinese presenterà il prossimo 16 ottobre.

Il primo grande vantaggio è la presenza del notch a goccia: certo, viene sacrificata la possibilità di avere il riconoscimento del volto in 3D, ma l’estetica ne guadagna con una parte frontale che sembra caratterizzata da un rapporto screen to body elevatissimo.

Acquista su Amazon!

Il display, tra parentesi, dovrebbe essere da 6.43 pollici con risoluzione da 2.244 x 1.080 pixel. Oggi si è parlato anche di altri dettagli della scheda tecnica: il Kirin 980 è ovviamente il SoC su cui girerà lo smartphone, mentre Huawei Mate 20 potrebbe venire incontro a diverse esigenze con più tagli di RAM (4/6/8 GB) e storage interno (64/128/256/512 GB).

Non mancherà neppure la tripla fotocamera posteriore, così come una batteria da 4.000 mAh. Insomma, un top di gamma coi fiocchi che in alcuni mercati europei dovrebbe costare 750 euro, 100 euro in meno della versione Pro.

SHARE